5 cose da vedere a Sulmona #viaggi

Siamo nell’entroterra aquilano abruzzese, nel cuore della valle peligna incastonata tra la Majella e il Morrone, famoso per la natura incontaminata e i panorami spettacolari. In questa valle dove il tempo sembra essersi fermato, sorge Sulmona.

Patria dei confetti e del famoso poeta Ovidio, Sulmona offre diversi viaggi nel tempo partendo dalla suddivisione in 4 sestieri dotati di stemma, scudo e motto che ogni anno si sfidano nella famosa e “patriottica” giostra cavalleresca.

Ma cosa dovete assolutamente vedere in questa bellissima città?

Complesso della SS. Annunziata

Fondato nel 1320 come ospedale per i pellegrini, ospitato nel Palazzo Annunziata con una chiesa, oggi ospita il Museo Civico caratterizzato da reperti archeologici, una pinacoteca e il museo dei costumi tradizionali abruzzesi e molisani.

Statua di Ovidio

Continuando lungo il corso, si giunge alla centralissima piazza XX settembre con la famosa statua in bronzo dedicata al poeta latino che lo ritrae pensoso, con un libro nella mano sinistra.

Acquedotto medievale

Proseguendo la vostra visita noterete l’imponente acquedotto medievale, secondo alcune fonti già presente in epoca romana, oggi composto da 21 arcate in bianca pietra della Maiella. Conosciuto anche come Acquedotto Svevo fu costruito nel XIII secolo da Manfredi, figlio di Federico II di Svevia, per creare un canale nel centro cittadino per il trasporto acquifero dalla montagna di Pacentro fino alla piana di Pratola Peligna.

Piazza Garibaldi

Sullo sfondo dell’acquedotto è visibile piazza Garibaldi, caratterizzata da una planimetria rettangolare che regala diverse cartoline naturali in base alla posizione in cui vi trovate: uno scorcio dell’acquedotto medievale e della fontana monumentale da un lato, una panoramica delle chiese di San Filippo Neri e San Rocco dall’altro.

Fabbrica Confetti

In attività dal 1783, la fabbrica di confetti Pelino fu fondata da Mario Pelino e conserva ancora oggi il carattere liberty e austero delle origini. E’ sede del museo dell’Arte e Tecnologia Confettiera dove è possibile approfondire la storia del confetto, vedere le macchine per la produzione e visitare la ricostruzione di un laboratorio di lavorazione del XVIII secolo.

Altre attività da fare che aggiungo alla lista sono la Transiberiana d’Italia e la visita all’Eremo di Sant’Onofrio al Morrone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: